Visite
da mercoledì a venerdì
10.00 - 13.00 /
14.00 - 18.00
sabato e domenica
10.00 - 18.00

periodo invernale solo su prenotazione

Open to the public:
Wednesday to Friday
10.00 am - 1.00 pm /
2.00 - 6.00 pm
Saturdays and Sundays
10.00 am - 6.00 pm

Winter period:
by appointment only

tel.:
Lunedì e martedì
Mondays and Tuesdays
+39 041 5240119 dalle ore 10.00 alle 16.00

da mercoledì a domenica
Wednesday to Sunday
+39 0444 898554

fax +39 0444 898554

info@villapoiana.it

Gestione a cura di

Villa Poiana
Via Castello, 43, Poiana Maggiore, Vicenza

La villa è commissionata a Palladio dal vicentino Bonifacio Poiana. Probabilmente il progetto risale al finire degli anni '40 e i lavori sono terminati entro il 1563, quando è compiuta la decorazione interna eseguita per mano dei pittori Bernardino India e Anselmo Canera e dello scultore Bartolomeo Ridolfi. Sia nei Quattro Libri sia nei disegni autografi palladiani, la villa viene sempre trattata come parte di un globale progetto di riorganizzazione e regolarizzazione dell'area attorno ad ampi cortili. Di tale progetto tuttavia è stata costruita solamente la lunga barchessa a sinistra della villa, con capitelli dorici ma intercolumni tuscanici.

Sembra che Palladio ricerchi qui la logica utilitaria dell'architettura termale antica, con un linguaggio straordinariamente sintetizzato nelle forme e astratto, quasi metafisico. L'assenza di ordini e di parti in pietra lavorata (se non nei portali della loggia) deve avere assicurato una globale economicità nella realizzazione dell'opera.

The villa was commissioned by the Vicentine Bonifacio Poiana. Palladio probably designed the villa towards the end of the 1540s and construction work was completed by 1563, when the internal decoration was completed by the painters Bernardino India and Anselmo Canera, and the sculptor Bartolomeo Ridolfi.

In both the Quattro Libri and Palladio's autograph drawings, the villa is considered part of an overall plan to reorganise and regularize the area around large pre-existing courtyards. However, only the barchessa to the left of the villa (with Doric capitals and Tuscan intercolumniation) was built according to this project.

It seems here that Palladio was attempting to emulate the utilitarian logic of the architecture typical of thermal baths in classical times, through the use of an architectural ‘language’ that appears to be an extraordinary synthesis of forms, quite abstract and almost ‘metaphysical’. The absence of orders and parts in worked stone (excluding the portals of the loggia) must have ensured considerable savings in the implementation of this project.

Villa Poiana accoglie nei propri spazi eventi corporate, meeting, cocktail e congressi, dando la possibilità di scegliere una location esclusiva e fuori dal comune.

Contattare tel. +39 0444 898554 e-mail: info@villapoiana.it